Le 10 novità di iOS 12 dalle Memoji alle videochiamate con 32 partecipanti

Arriva il nuovo sistema operativo di Apple per mobile. Preannunciato nel mese di giugno, l’iOS 12 porta tante novità sul nuovo iPhone, dalle Memoji al detox da smartphone alle funzioni per limitarne l’uso. Come Screen Time, il “detox” di Apple che, proprio come Google, vuole aiutare gli utenti a uscire dalla dipendenza da cellulare. E oltre alle Memoji, le faccine personalizzabili che ci assomigliano, iOS 12 facilita ulteriormente la lettura di un codice QR con la fotocamera. E monitora i consumi della batteria: in ogni momento possiamo conoscere in maniera dettagliata il consumo delle app che stiamo usando.

Screen Time, Activity Report e Downtime, 3 funzioni per limitare l’uso del dispositivo

Dopo le Animoji ecco le Memoji. Oltre a personalizzare le espressioni facciali di animali, robot o fantasmini, le nuove faccine permettono di creare emoji che ci assomigliano, e si possono usare anche nella fotocamera sull’app Messaggi come una maschera.

iPhone 12 però diventa anche sempre più “responsabile”. Se Screen Time è un contatore che rileva quanto tempo passiamo sul dispositivo, e permette di impostarne i limiti di utilizzo, la nuova funzione Activity Report monitora come utilizziamo il dispositivo (quali app e per quanto tempo le abbiamo utilizzate). Downtime, invece, imposta un intervallo di tempo durante il quale alcune o tutte le app non sono accessibili.

Sempre meno invasivo, ma sempre più FaceTime

Insomma con l’iPhone 12 si possono dormire sonni tranquilli. Non è un caso sia stata potenziata anche la modalità Non Disturbare, che oltre a suoni e luci ora blocca anche le notifiche, riporta Ansa. In questo modo, se di notte si controlla l’ora sull’iPhone non si cade in tentazione di controllare le notifiche.

La funzione Non Disturbare si può impostare in qualsiasi orario o in un luogo specifico, ma sicuramente non quando si intende effettuare una videochiamata di gruppo. Perché con la nuova versione di FaceTime ora è possibile coinvolgere fino a un massimo di 32 partecipanti. Magari travestiti con le Memoji di Apple.

Stop ai refusi e alle distrazioni

Correggere un testo posizionando il cursore proprio dove serve a volte è un’impresa. Ma con il nuovo trackpad nascosto è più facile muoversi agilmente tra le lettere, perché appare tenendo premuta la barra spaziatrice. E l’assistente vocale diventa sempre più intelligente, perché oramai conosce le nostre abitudini e ci suggerisce cosa fare. Se entriamo in un cinema, ad esempio, ci proporrà di silenziare il telefono. Che stia diventando più brillante (ed educata) di noi?

Sembra infatti che iOS 12 voglia evitarci la fatica di pensare e decidere, anche solo come gestire le notifiche, tanto che ora raggruppa quelle di una stessa app.