Codici Sconto Amazon: acquista sul più grande negozio del web

Amazon è la più grande piattaforma ecommerce del web e con i codici sconto Amazon proposti da Sconti e Buoni acquistare online in modo conveniente è ancora più semplice. Scopri i vantaggi di comprare a prezzo scontato libri, tecnologia, casalinghi, accessori e naviga su Amazon riducendo il carrello con il codice sconto che trovi sul nostro sito. Potrai contare su tanti prodotti a prezzi speciali, appositamente proposti con lo sconto eccezionale di Sconti e Buoni solo per te.

Amazon è uno dei siti di riferimento dell’ecommerce mondiale e non puoi perdere l’occasione di trovare il buono sconto più adatto a te. Sul portale troverai tante categorie di prodotti disponibili: libri e prodotti per auto e giardinaggio, arredamento e abbigliamento, cucina e sport, cura della persona e molto, molto altro ancora. Sicuramente gli amanti della tecnologia non sapranno fare a meno del dispositivo Kindle o degli audiobook Audible. Con i codici sconto Amazon, i saldi Amazon e i voucher Amazon i prezzi di questi prodotti scendono anche fino al 70%.

Come ottenere i codici sconto Amazon

Anche se si tratta di codici sconto estremamente vantaggiosi pochi sanno della loro esistenza e dell’esistenza di siti come Sconti e Buoni. Il codice sconto che trovi sulla nostra pagina permette di accedere a promozioni esclusive. Basta prelevare e applicare il codice per ridurre il prezzo finale del carrello e ottenere un bonus. Per usare i codici sconto Amazon si possono seguire alcuni semplici passi:

  • scegliere il codice sconto più adatto alle proprie esigenze;
  • premere sul pulsante giallo, copiare il codice e andare sul sito web Amazon;
  • premere aggiungi al carrello e poi procedere con l’ordine.

A questo punto l’importo del carrello si aggiornerà in modo automatico e qualora così non fosse ti invitiamo a verificare la validità della promozione e le eventuali limitazioni proposte dal negoziante. Non tutti i codici sconto Amazon sono validi per tutti i prodotti e in certi casi è necessario raggiungere un importo minimo di spesa per vedersi applicare l’offerta.

Fare shopping su Amazon con i codici sconto Amazon di Sconti e Buoni è semplice, veloce e conveniente e tutti possono beneficiare della possibilità di fare shopping a piccoli prezzi. Ricorda: solo su Sconti e Buoni trovi codici Amazon sempre aggiornati e verificati per te che ami acquistare online i tuoi prodotti preferiti.

Cassette postali: domande frequenti

La cassetta postale è un elemento che siamo soliti adoperare ogni giorno, in grado di renderci la vita molto più facile e perfettamente in grado di calarsi all’interno del contesto nel quale viene inserita, con particolare riferimento al design.

Ci sono ad ogni modo tutta una serie di domande che chi deve acquistare una nuova cassetta della posta si pone, così come quelli che ne hanno già una e desiderano sostituirla con una nuova.

Vediamo allora di seguito quello che sono alcune tra le domande frequenti che gli utenti si pongono circa le cassette postali, e cerchiamo di offrire una risposta esauriente ciascuna domanda.

A che altezza posizionare la cassetta postale?

È da premettere che la cassetta postale deve comunque essere collocata in un luogo facilmente accessibile al portalettere o corriere, e dunque non all’interno del vano scala o androne che solitamente sono delimitati da un portone o cancello. Al contrario, questa dovrebbe essere posizionata sulla pubblica via così da poter essere sempre facilmente raggiungibile,  in maniera tale da agevolare le operazioni di consegna.

In dettaglio, per quel che riguarda l’altezza della cassetta postale questa non deve essere né troppo in alto,  così da non causare problemi ad esempio ai diversamente abili, né troppo bassa così da rendere difficile il suo utilizzo. Dunque nel determinare l’altezza è sufficiente considerare che questa deve essere sufficiente a garantire un utilizzo comodo della stessa.

Cosa scrivere sulla cassetta postale?

Secondo quanto previsto dalla legge, la cassetta postale deve recare una targhetta con nome e cognome dell’intestatario di quella cassetta e dunque di chi ne fa utilizzo. Ciò al fine di rendere le operazioni di consegna della corrispondenza precise e veloci, in quanto nel caso in cui non sia possibile individuare con esattezza chi sia l’intestatario di una determinata cassetta postale, il portalettere o corriere sarà costretto a rispedire la corrispondenza al mittente.

Dunque è importante che il nome ed il cognome del destinatario siano messi bene in evidenza all’interno della targhetta, e che questi siano scritti in una maniera comprensibile, preferibilmente in stampatello.

In dettaglio è proprio il Decreto Ministeriale del 9 aprile 2001 a dissipare eventuali dubbi e a fornire le indicazioni a chi si chiede come scrivere il proprio nome sulla cassetta della posta: «Le cassette devono recare, ben visibile, l’indicazione del nome dell’intestatario e di chi ne fa uso».

Quale colore scegliere per la cassetta postale?

La scelta del colore è certamente una scelta importante, dato che questo elemento non passerà certamente inosservato  agli occhi di chiunque venga a trovarti. Oggi esistono in commercio cassette postali condominiali di ogni tipo e formato, ma soprattutto colore.

Proprio per quel che riguarda i colori diciamo che di norma i colori neutri sono quelli maggiormente adoperati: parliamo dunque del bianco, nero, grigio e marrone. Per ciascuno di questi colori esistono chiaramente diverse sfumature e tonalità, che consentono di adattare bene la cassetta postale a pareti di ogni colore.

Esistono ad ogni modo anche le cassette postali colorate che presentano tonalità pastello più vivaci e particolari che sono effettivamente in grado di aggiungere un tocco di design in più all’interno di un edificio che altrimenti risulterebbe essere eccessivamente monotono.

Esistono dunque bellissime cassette postali arancioni, gialle, rosse o verdi che sono perfette anche per uffici e attività commerciali. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta anche per quel che riguarda il colore.

Hai già pensato ad un colore in particolare ma non riesci a trovare niente in commercio che possa avvicinarsi a questa tonalità così particolare? Nessun problema, devi sapere infatti che è possibile anche realizzare bellissime cassette postali su commissione, e dunque con le caratteristiche da te richieste.

Il livestream shopping è arrivato anche in Italia

Il livestream shopping è il nuovo fenomeno di e-commerce per vendere prodotti direttamente in streaming. Nato in Cina, dove rappresenta l’11,7% delle vendite totali di e-commerce, quest’anno è cresciuto del +85% generando 300 miliardi di dollari. Il fenomeno del livestream shopping, esploso nel 2020 durante la pandemia, dopo la Cina è dilagato anche in America, e ora arriva in Italia. Infatti, proprio per le grandi prospettive di crescita e potenziale, Flyer Tech ha annunciato la nascita nel mercato italiano di Marlene, la nuova piattaforma B2B di livestream shopping. Marlene è una piattaforma interattiva ‘one to many’ rivolta a retailer e proprietari di e-commerce che puntano a connettersi più direttamente con i consumatori attraverso contenuti video in tempo reale.

Una tipologia di e-commerce dal tasso di conversione cinque volte superiore

I video in live streaming sono pensati come show in cui gli streamer, oltre a presentare i prodotti di un e-commerce, rendono l’esperienza d’acquisto dei clienti interattiva. I merchant possono così sfruttare le community di influencer con i quali già collaborano per nutrire la Customer Base e aumentare le vendite. Questa tipologia di shopping garantisce un tasso di conversione cinque volte superiore rispetto alla vendita digitale tradizionale: le stime indicano un +600% di engagement rate, +400% di prodotti aggiunti nel carrello e +669% sulle vendite.

L’effetto gruppo aumenta le vendite

“Con l’emergere della cultura partecipativa, gli utenti delle piattaforme di e-commerce in live streaming hanno formato dei gruppi nei quali i semplici utenti sono diventati veri e propri fan – spiega Marianna Chillau, ceo e co-founder di Marlene e Transactionale, nonché Presidente e fondatrice di 4eCom, Associazione di soluzioni digitali nel mondo dell’e-commerce -. Il cosiddetto ‘effetto gruppo’ fa sì che il live streaming stimoli i consumatori ad acquistare maggiormente rispetto al modo tradizionale”.

Dalla live su Facebook alla shopping experience

E dalla live su Facebook alla shopping experience, Marlene porta direttamente sul sito dell’e-commerce. La piattaforma offre agli e-shop la possibilità di spostare la propria clientela sul sito stesso dello store, obiettivo principale di ogni merchant. Durante le sessioni di live shopping, alle quali possono partecipare migliaia di utenti contemporaneamente, i merchant possono mostrare i prodotti, interagire con la clientela e rispondere ad eventuali domande e curiosità, riporta Adnkronos. “I clienti da Facebook possono andare sul sito dello store e sono così più incentivati ad acquistare – aggiunge la ceo – potendo trovare sull’e-commerce sia i prodotti presentati in diretta streaming sia articoli simili di potenziale interesse per loro”.

Le lampade artistiche

Una delle nuove tendenze in fatto di arredamento e design è quella di scegliere delle splendide lampade artistiche per la propria casa. Parliamo quindi di oggetti di vero design che non hanno esclusivamente la funzione di fornire illuminazione ma che al contrario hanno un compito molto più artistico e creativo rispetto alle lampade tradizionali.

Questo è il motivo per il quale sono tantissime le persone che ad oggi cercano belle lampade creative che possano soddisfare le proprie necessità in fatto di arredamento e design, coniugandosi bene con gli arredi già presenti.

Complementi o opere d’arte?

Parliamo infatti di vere e proprie opere d’arte realizzate artigianalmente da chi è perfettamente in grado di coniugare arte e creatività, manualità e funzionalità, per dare vita a delle lampade che vengono immediatamente notate da chi le osserva, e dunque parliamo di complementi in grado di catturare l’attenzione.

Dietro ogni forma d’arte infatti, e questo chiaramente vale anche per le lampade artistiche, vi sono le sensazioni del momento dell’artista o artigiano che le ha create e tutta la sua espressività racchiusa nei materiali sapientemente lavorati. Ogni oggetto racchiude infatti una storia e la racconta a chi sa leggerla.

Sul sito di Bau Design puoi farti un’idea su quelle che sono le lampade artistiche più particolari e ricercate del momento, quelle che maggiormente possono rappresentare un valore per te e arricchire la tua zona living, così come le camere da letto o la cucina.

Dipende da te infatti individuare il punto in casa in cui posizionare la tua nuova lampada artistica, con la certezza che questa sarà in grado di valorizzare non solo il posto in cui deciderai di collocarla ma anche tutti gli arredi e i complementi attorno a sé.

Nuovo condizionatore: quale scegliere?

Sicuramente, nelle calde giornate d’estate un buon climatizzatore è ciò di cui abbiamo bisogno per trovare ristoro con un po’ di aria fresca all’interno delle mura domestiche.

Dopo aver individuato quali sono le stanze o la stanza in cui è prioritario installare un condizionatore d’aria, bisogna capire quali tipologie ne esistano al momento sul mercato e come poterle sfruttare a nostro vantaggio.

La dimensione del locale da rinfrescare

La prima cosa che dobbiamo considerare è la metratura del locale in cui installare il condizionatore, perché da questo dipende la potenza minima necessaria dell’apparecchio che andremo ad acquistare.

Dobbiamo per questo considerare il BTU, che è l’unità di misura adoperata per misurare la potenza di un condizionatore. Mediamente, per un ambiente che va dai 30 ai 45 metri quadrati, è sufficiente un condizionatore d’aria di potenza tra i 10000 e I 12000 BTU.

Tipi di condizionatori esistenti

Ad oggi sul mercato esistono i condizionatori portatili, i quali aspirano l’aria calda dalla stanza e la gettano fuori per mezzo di un tubo. Questi hanno il difetto di consumare parecchia energia e di essere particolarmente rumorosi.

Ci sono poi i condizionatori fissi, i quali hanno una unità esterna collegata all’unità interna fissata a parete. I più moderni, tra questi sicuramente condizionatori Daikin, sono forniti di sistema inverter grazie al quale è possibile mantenere costante la temperatura abbattendo i consumi energetici.

Esistono poi i multi split, ovvero quelli che prevedono una unità esterna collegata a 2 elementi interni: qui Il vantaggio è che è possibile rinfrescare due differenti ambienti con un solo compressore.

L’importanza di usare bene il climatizzatore

Per un utilizzo consapevole del tuo nuovo climatizzatore, ricordati impostare la temperatura a circa 25 gradi centigradi, per contenere i costi e raggiungere questa gradevole temperatura che ti darà la possibilità di vivere in un ambiente particolarmente confortevole.

Amazon lancia il programma per tutelare i marchi delle Pmi italiane

Amazon scende in campo per aiutare le Piccole e medie imprese italiane a proteggere i loro marchi e a combattere la contraffazione. Come? Rendendo il processo di registrazione della proprietà intellettuale più semplice ed economico. Dopo il lancio negli Stati Uniti avvenuto lo scorso anno il programma Intellectual Property Accelerator di Amazon arriva anche in Italia e in altri Paesi europei come Francia, Germania, Spagna, Olanda e Inghilterra, ed è disponibile per qualsiasi marchio che vende sulla piattaforma. Di fatto, Intellectual Property Accelerator, “mette gli imprenditori direttamente in contatto con una rete selezionata di studi legali e di consulenza europei, specializzati nella tutela dei diritti della proprietà intellettuale, a tariffe competitive”, spiega il marketplace globale.

Raggiungere le oltre 150.000 Pmi europee presenti sulla piattaforma

L’iniziativa, spiega ancora Amazon, mira a raggiungere le Pmi in Europa, comprese le oltre 150.000 presenti sulla piattaforma, dove i partner di vendita continuano a rappresentare oltre il 50% dei prodotti in vetrina. Negli Stati Uniti, ad esempio, IP Accelerator ha ricevuto 6.000 domande di registrazione di marchi presentate all’Ufficio Brevetti e Marchi, riporta Ansa.

In Italia l’iniziativa fa seguito al programma di formazione gratuito per accelerare la crescita e la digitalizzazione di oltre 10.000 Pmi italiane. Il programma viene realizzato in collaborazione, tra gli altri, con Ice-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Solo il 9% delle Pmi della UE ha registrato i diritti di proprietà intellettuale

Secondo una ricerca condotta Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale solo il 9% delle Pmi della UE ha registrato i diritti di proprietà intellettuale, rispetto al 36% delle imprese più grandi, che hanno dunque quattro volte più probabilità delle Pmi di registrare i propri diritti in materia di proprietà intellettuale. Spesso, sottolinea Amazon, si tratta di mancanza di conoscenza della materia o di non sapere a chi rivolgersi. “C’è confusione sul motivo per cui i diritti di proprietà intellettuale sono importanti e su come i venditori possono proteggerli – commenta Francois Saugier, Vice President for EU Seller Services di Amazon -. IP Accelerator rende il processo di registrazione della proprietà intellettuale il più semplice ed economico possibile per gli imprenditori all’inizio delle loro attività” .

Promuovere la creatività e combattere la contraffazione

L’obiettivo finale del progetto è “promuovere la creatività e combattere la contraffazione”, aggiunge Lamberto Coppa, Chief Development Office di Jacobacci & Partners. I diritti di proprietà intellettuale infatti non solo impediscono a terze parti non autorizzate di utilizzare i marchi o copiare le idee, ma possono anche creare nuove fonti di reddito, ad esempio, concedendo licenze su beni o servizi. “La proprietà intellettuale è spesso considerata un argomento misterioso – sottolinea Stefano Klausner, il Managing Partner di Gregorj – in modo particolare da quegli imprenditori che hanno appena avviato la loro attività e sono completamente focalizzati sul loro business, ma non ne vedono nell’immediato il potenziale nel medio-lungo termine”.

La necessità di custodire adeguatamente il badge aziendale

Sono davvero numerose le aziende che richiedono ai propri dipendenti di timbrare il cartellino prima di entrare nei locali dove viene svolta l’attività lavorativa. Oggi, nella maggior parte dei casi, questo cartellino non è più tipicamente di carta ma si tratta di badge  magnetici che vengono tirati fuori dal portafogli nel momento in cui servono e avvicinati all’apposito lettore.

L’usura per sfregamento all’interno del portafogli

Tra i problemi che i lavoratori riscontrano maggiormente nell’utilizzare questo tipo di badge, vi è lo sfregamento che avviene all’interno del portafogli e dunque all’usura della stampa sulla superficie, motivo per il quale ben presto tutto ciò che è impresso sul badge va lentamente a sbiadire e cancellarsi.

Una delle soluzioni più efficaci, e al tempo stesso estremamente semplice, per risolvere questo tipo di problema è il comodo portabadge in plastica rigida o flessibile che Cotini srl propone. Il portabadge può avere sia un orientamento verticale che orizzontale in base alle proprie necessità, e protegge il badge da qualsiasi tipo di sfregamento e usura garantendone dunque un perfetto stato molto più a lungo.

Clip o cordoncino colorato?

Questi portabadge sono dotati  di asola per il cordoncino al collo, oppure possono essere appesi al taschino della giacca mediante apposito clip in acciaio, in maniera tale da poter mostrare il proprio badge con foto e logo di riconoscimento in qualsiasi momento, se richiesto. Chi lo preferisce, può portare direttamente il badge al collo mediante appositi cordoncini disponibili in 7 differenti colori.

Sul cordoncino stesso è possibile far applicare, su richiesta, il proprio logo aziendale. Tali cordoncini sono resistenti e realizzati in nylon; contengono inoltre un clipper d’acciaio che consente di agganciare il portabadge. I colori disponibili sono arancione, turchese, giallo, nero, rosso, rosa, verde, arancione chiaro e blu, e sono acquistabili a lotti da 10 pezzi. Davvero una soluzione comoda ed elegante per custodire il proprio badge ed evitare che possa smarrirsi o danneggiarsi.

Navigare sicuri tra shopping online, streaming e fake news: i consigli degli esperti

Di colpo, ci siamo ritrovati tutti a casa: meno male che c’è la rete, compagna e alleata preziosa per fare la spesa o per altri acquisti, per divertirsi un po’ e informarsi su ciò che accade in Italia e nel mondo. E’ sotto gli occhi di tutti quanto le misure adottate per arginare la diffusione del virus abbiano contribuito a un forte aumento dell’uso dei canali digitali per attività come lo shopping, la socializzazione e l’intrattenimento. Questo incremento potrebbe dimostrarsi proficuo anche per i criminali informatici che, approfittando della situazione, potrebbero prendere di mira gli utenti alla ricerca di offerte. Un altro fattore di rischio risiede nella proliferazione delle fake news che, come spesso accade, sono in grado di confondere gli utenti e indurli a fare scelte errate. A questo proposito, Kaspersky ha stilato delle linee guida per proteggersi durante la navigazione online.

Servizi di streaming

Nelle ultime settimane i consumi di servizi di streaming hanno registrato incrementi importanti. Ma, proprio per l’eccesso di domanda e i possibili rallentamenti delle piattaforme, gli utenti potrebbero essere spinti a cercare strade alternative per avere accesso ai contenuti. Un comportamento che invece potrebbe esporre i gli utenti agli attacchi dei cybercriminali.  Gli esperti, a questo proposito, invitano a utilizzare solo fonti affidabili, ovvero servizi per i quali è stato sottoscritto un abbonamento, evitando fonti non verificate. Controllare sempre il formato dell’URL o l’ortografia del nome dell’azienda prima di effettuare qualunque download. I finti siti web possono sembrare apparentemente identici, ecco perché bisogna essere attenti alle irregolarità per distinguerli da quelli veri. Occorre poi prestare attenzione all’estensione del file scaricato (una serie televisiva non sarà mai in formato .exe)  e proteggere i dispositivi utilizzati per lo streaming e aggiornare all’ultima versione il sistema operativo e le applicazioni. Per ciò che riguarda i pagamenti, è meglio non memorizzare sul sito di streaming i dettagli della carta e creare per ogni account una password complessa e dedicata.

Troppo bello per essere vero

Quando sui siti di shopping online appaiono offerte che sembrano troppo belle per essere vere, probabilmente è proprio così e si tratta di truffe. I criminali informatici approfittano di questi momenti di debolezza, o in cui si cerca tutti una tipologia di prodotto, per abbindolare le persone con la promessa di offerte imperdibili. Come prevedibile, queste proposte sono fraudolente. Ancora, è meglio non cliccare sui link presenti all’interno delle email ma digitare manualmente l’URL nel browser per accertarsi dell’autenticità dell’offerta. quando si arriva al check-out, verificare la presenza del segno del lucchetto (HTTPS) nella barra degli indirizzi al momento del pagamento e, sempre a questo proposito, meglio utilizzare una carta di credito, piuttosto che una carta di debito. Infine, non salvare i dati della propria credit card e impostare una password diversa per ogni account online.

Fidarsi solo di fonti affidabili

In questi giorni abbiamo visto, di nuovo, un proliferare di fake news relative sia a consigli sanitari sia a medicinali alternativi. Si tratta di informazioni pericolose che vengono veicolate anche attraverso WhatsApp e social network. In questi casi, conviene fidarsi solo di fonti affidabili e verificate e, soprattutto, ricordarsi di non condividere notizie di dubbia provenienza: si genererebbe ulteriore preoccupazione e caos.

Gaming online, un boom fra i più giovani. Una ricerca dice che per giocare sono disposti a trascurare lavoro e amici

Il gaming online sta registrando un vero e proprio boom a livello planetario, soprattutto tra le fasce più giovani della popolazione. Ma c’è di più: la popolarità del gaming online non conosce battute d’arresto, anzi, ma continua ad aumentare con giocatori che trascorrono davanti allo schermo oltre sette ore alla settimana. Si tratta di un aumento del 20%, registrato solo nell’ultimo anno. I giovani adulti si posizionano in testa alla classifica dei giocatori online, con gamer di età compresa tra i 26 e i 35 anni che giocano otto ore e 13 minuti alla settimana, un aumento pari al 25% rispetto all’anno scorso. I dati sono il fiuto della ricerca “State of online gaming – 2019” sui comportamenti di gioco e sulle aspettative dei consumatori di tutto il mondo condotta da LimeLight Networks,  fornitore leader di servizi cloud. Lo studio ha coinvolto 4.500 utenti in Francia, Germania, India, Italia, Giappone, Singapore, Corea del Sud, Regno Unito e Stati Uniti di età pari o superiore ai 18 anni che giocano ai videogiochi almeno una volta alla settimana.

Come cambiano le abitudini dei gamers

Sono diversi i casi di games che danno maggiore importanza al gioco on line rispetto alle normali attività quotidiane. E’ questo, in base alla ricerca, il primo cambiamento nelle abitudini delle persone che si danno al gaming. L’8,2% dei giocatori italiani dice di aver saltato il lavoro per giocare ai videogiochi e ben il 41%, sempre degli italiani, ha rinunciato a uscire con gli amici o andare a un appuntamento per continuare a giocare. Quasi la metà (42,6%) dei giocatori italiani riferiscono di aver perso ore di sonno, mentre il 17,4% dichiara di non essersi fatto la doccia e il 20,6% di aver saltato i pasti. E c’è un dato che riguarda anche il lavoro: il 12,7% degli italiani dichiara di giocare al lavoro almeno una volta al mese, dei quali il 4,1% su base giornaliera.

Se non gioco, guardo

Un altro dato singolare è che, anche quando non giocano direttamente, molti gamer guardano altri che giocano online. A livello globale, quasi il 60% dei giocatori guarda altre persone giocare online ogni settimana, con il 10% che assiste ai match per più di sette ore. I gamer più giovani preferiscono guardare altri giocare online piuttosto che seguire sport tradizionali in TV, in particolare i giocatori di età compresa tra 18 e 25 anni trascorrono quasi quattro ore alla settimana a guardare videogiochi online, il 77% in più rispetto al tempo che trascorrono guardando trasmissioni sportive tradizionali.

Obiettivo: il professionismo

Il gaming on line è per molti anche un ambizione e un obiettivo professionale.Tra i gamers, aumentano le loro aspirazioni per poter diventare dei giocatori professionisti: il 36% dei giocatori a livello globale lascerebbe il proprio lavoro per diventare un professionista, se potesse mantenersi come gamer professionista (un aumento dell’11% rispetto all’anno scorso) una percentuale di italiani pari al 41%. I giocatori maschi più giovani (da 18 a 35 anni) sono i più interessati alle carriere nel settore degli e-Sport, con più della metà (56%) che indica di voler diventare un giocatore professionista

Residence Privilege Apartments a Monza

Il Residence Privilege Apartments si trova a Vimercate, tra Monza e Milano, ed offre ogni tipo di comodità a quanti viaggiano per motivi personali o di lavoro. Gli appartamenti esclusivi a disposizione degli ospiti sono infatti dotati di ogni comfort e consentono di usufruire di un relax ancora più intenso grazie agli oltre 10 mila metri quadrati di verde che circondano la struttura. Chi desidera dedicarsi al proprio lavoro durante la permanenza inoltre, può farlo tranquillamente grazie al Wi-Fi gratuito offerto in tutti gli appartamenti, nonché alla comoda scrivania, telefono, e servizio di invio/ricezione fax a disposizione.

Se, al termine di una intensa giornata di lavoro, il desiderio dovesse essere quello di rilassarsi e liberare la mente dalle fatiche del giorno, sarà possibile concedersi una piacevole doccia con getti idromassaggio, usufruire della TV a schermo piatto, rilassarsi tra i fornelli dell’ottimo piano cottura presente, prepararsi un buon caffè grazie all’apposita macchina per caffè espresso, accendere l’aria condizionata o riscaldamento ed infine concedersi un buon sonno su di un ottimo cuscino in memory. Non manca davvero nulla dunque per dedicarsi al lavoro ma anche per rilassarsi in maniera adeguata, proprio come quando si è in casa, e rilassarsi così in uno dei più moderni ed eco-friendly hotel a Monza.

Esistono inoltre due differenti tipologie di appartamento, il Classic o l’Executive, che presentano la stessa capacità di offrire benessere e relax agli ospiti, sebbene con qualche differenza per quel che riguarda le dimensioni dell’ambiente ed il numero massimo di persone che è possibile ospitare. Per quel che riguarda i dintorni della struttura è importante sottolineare che a meno di un chilometro di distanza, è presente un quartiere che vanta diversi cinema multisala, centri commerciali, negozi ed ogni tipo di servizio. Ad un solo chilometro dalla struttura infine, vi è il centro business Energy Park.